Principali obiettivi del distretto

La creazione di un sistema virtuoso di relazione tra le imprese, tra imprese e ricerca e tra imprese e sistema bancario, l’innovazione tecnologica, la circolazione delle informazioni, di seguito i principali obiettivi del Distretto per la nautica e la portualità.

  • Agevolazione del network fra imprese (B2B), imprese e ricerca (R2B), imprese e banche (F2B)

Attività di foresight tecnologico e business matching per favorire la collaborazione tra imprese, tra imprese e sistema della ricerca, tra imprese e finanziatori, tra start-up e imprese innovative. Tali attività si svolgono attraverso l’organizzazione di incontri di sensibilizzazione scientifica (workshop, seminari), incontri R2B (in particolare Technology Matching), B2B (Business Matching Day, Business Matching Diffuso, Business Meeting, One to One) e F2B (Finance to Business).

  • Sostegno alle imprese in modo concreto e pragmatico per raggiungere obiettivi di mercato oltre che nel trasferimento tecnologico
  • Sviluppo delle relazioni fra la nautica e gli altri settori dell’Economia del Mare, a partire dalla portualità turistica e da quella commerciale
  • Promozione dell’innovazione tecnologica e di mercato
  • Ideazione, progettazione e gestione dei progetti di ricerca innovativi sul settore nautico e portuale
  • Organizzazione, condivisione e diffusione di informazioni strategiche a favore delle imprese, in un’ottica di intelligenza economica

Aggiornamento continuo del Benchmarking su altre strutture di trasferimento tecnologico a livello nazionale ed internazionale; attività di scouting dell’innovazione attraverso internet, fiere di settore e non, conferenze e convegni internazionali, al fine di definire le strategie d’innovazione che verranno poi presentate durante gli incontri con le imprese; definizione e realizzazione di progetti strategici sul tema dell’innovazione all’interno di bandi europei, nazionali e regionali, favorendo la costituzione di partnership nell’ottica della cross fertilization; definizione e realizzazione di progetti relativi ai servizi qualificati.

  • Organizzazione e supporto di eventi che favoriscano l’incontro fra imprese e fra imprese e clienti finali e promuovano il distretto a livello internazionale (qui linkare a area eventi dedicata nell’alberatura)
  • Organizzazione di seminari e conferenze per facilitare la condivisione delle conoscenze, il lavoro in rete e la cooperazione transnazionale
  • Attività di marketing del distretto per promuovere la partecipazione di nuove imprese e/o organismi di ricerca ed aumentare la visibilità del distretto
  • Messa a disposizione delle infrastrutture per il trasferimento tecnologico presenti nel Distretto: laboratori di ricerca industriale e applicata, dimostratori tecnologici

CENTRI DI COMPETENZA E SERVIZI ALLE IMPRESE (Polo tecnologico, Incubatore di impresa, Centro servizi pubblici o misto pubblici – privati)

  1. CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA
  2. SPA NAVICELLI DI PISA
  3. LUCENSE
  4.  POLO NAVACCHIO SPA
  5. POLO TECNOLOGICO LUCCHESE
  6. INTERNAZIONALE MARMI E MACCHINE CARRARA SPA
  7.  FONDAZIONE CAMPUS LUCCA
  8. CSM
  9. QUINN
  10. PONTECH

ORGANISMI DI RICERCA

  1. CNR – ISTITUTO PER LA VALORIZZAZIONE DEL LEGNO E DELLE SPECIE ARBOREE
  2. UNIVERSITà DEGLI STUDI DI FIRENZE DICEA – DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE
  3. UNIVERSITà DEGLI STUDI DI FIRENZE – DST DIPARTIMENTO SCIENZE DELLA TERRA
  4. CNIT
  5. CENTRO RICERCHE ACCADEMIA DEL TURISMO SRL
  6. CIRN CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCA PER IL SETTORE DELLA NAUTICA
  7. UNIVERSITà DEGLI STUDI DI FIRENZE – UGO SCHIFF DIPARTIMENTO DI CHIMICA
  8. UNIVERSITà DEGLI STUDI DI FIRENZE
  9. UNIVERSITà DEGLI STUDI DI PISA
  10. UNIVERSITà DEGLI STUDI DI SIENA
  11. UNIVERSITà DEGLI STUDI DI FIRENZE – BIO DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA
  12. CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA
  13. UNIVERSITà DEGLI STUDI DI FIRENZE DINFO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL’INFORMAZIONE
  14. UNIVERSITà DEGLI STUDI DI FIRENZE DISIT DISTRIBUTED SYSTEM AND INTERNET TECNOLOGY LAB
  15. CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO NAZIONALE PER LA SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI
  16. IMT SCUOLA ALTI STUDI LUCCA
  17. SCUOLA SUPERIORE SANT’ANNA
  18. ISTITUTO DI SCIENZA E TECNOLOGIA DELL’INFORMAZIONE “A. FAEDO”
  19. CUBIT
  20. PIN
  21. NEXT TECNOLOGY TECNOTESSILE
  22. LUCENSE
  23. INTERNATIONAL CONSORTIUM FOR ADVANCED DESIGN I.C.A.D.
  24. FONDAZIONE PER LA RICERCA E L’INNOVAZIONE

INFRASTRUTTURA DI RICERCA INDUSTRIALE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO (Laboratorio di ricerca industriale, Laboratorio di prove e test, Dimostratore tecnologico)

  1. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE DICEA – DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE (7 diversi laboratori)
  2. UNIVERSITà DEGLI STUDI DI FIRENZE DICEA – DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE – LABORATORIO DI IDRAULICA FLUVIALE, LAGUNARE E BIOFLUIDINAMICA
  3. LMTI LABORATORIO DI METODI E TECNICHE PER L’INNOVAZIONE
  4. MDMLAB LABORATORIO DI MODELLAZIONE MECCANICA E MECCATRONICA
  5. DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE
  6. REVIP – REVERSE ENGINEERING, VIRTUAL AND RAPID PROTOTYPING
  7. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE – DST DIPARTIMENTO SCIENZE DELLA TERRA
  8. CNR – ISTITUTO PER LA VALORIZZAZIONE DEL LEGNO E DELLE SPECIE ARBOREE
  9. CNR – ISTITUTO PER LA VALORIZZAZIONE DEL LEGNO E DELLE SPECIE ARBOREE -IVALSA
  10. SPIN PET
  11. PONTLAB
  12. NEXT TECHNOLOGY TECNOTESSILE
  13. UNIVERSITÀ DI PISA –DIPARTIMENTO DI CHIMICA E CHIMICA INDUSTRIALE
  14. UNIVERSITÀ DI PISA – (8 diversi laboratori)
  15. CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO NAZIONALE PER LA SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI (5 diverse sedi in Toscana)
  16. CNIT
  17. CUBIT
  18. LUCENSE
  19. CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA
  20. PIN
  21. UNIVERSITÀ DI SIENADIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SOCIALI E COGNITIVE (il dipartimento conta su 14 diversi laboratori:
    • CISCL Laboratorio di cartografia sintattica e di linguistica sperimentale, LAPS – Laboratorio di Analisi polotiche e sociali, Laboratorio Audiovisivi “Alberto M. Cirese”, Ladest – Laboratorio Dati economici e territoriali, ARS VIVENDI Laboratorio di antropologia visiva, ARLIAN – Laboratorio di arti e linguaggio in antropologia, LabSi Laboratorio di economia sperimentale, Laboratorio di interaction Design, Laboratorio di progettazione degli ambienti di lavoro, LAVREB Laboratorio di realtà virtuale e comportamento economico, BeFinLab Laboratorio di ricerca per la finanza comportamentale, Laboratorio dirobotica e tecnologie dell’apprendimento, Mind-Lab Laboratorio di sperimentazione psicologica, MCL Multimedia Communication Laboratory
  22. GRINT – GRUPPO PER LA RICERCA E L’INNOVAZIONE NELLE NANOTECNOLOGIE IN TOSCANA
  23. ARCHA
  24. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE – DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA (Laboratorio Microforgen – laboratorio di analisi genetiche, forensi; Laboratorio Biolab – Laboratorio di ricerca applicata alla microbiologia, gestione faunistica – vegetale e reperti di interesse storico e culturale)
  25. UNIVERSITÀ DI FIRENZE – DIPARTIMENTO DELL’INGEGNERIA DELL’INFORMAZIONE
  26. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE – UGO SCHIFF DIPARTIMENTO DI CHIMICA – Laboratorio di caratterizzazione di superfici e materiali magnetici (3 sottolaboratori)

Il Distretto Tecnologico per la Nautica e la Portualità Toscana è stato costituito ufficialmente il 3 novembre 2016. La rete di imprese PENTA che lo gestisce è composta da Navigo www.navigotoscana.it, in qualità di capofila del progetto, insieme a Navicelli Pisa Spa www.navicelli.it e al Consorzio Tecnologico Magona www.polomagona.it.

Share This